Kodi 17 Krypton: disponibile l’ultima versione del noto media center e presto anche per Xbox One

Il 5 Febbraio è stata annunciata la versione stabile di Kodi 17, nome in codice Krypton, per le piattaforme Windows, Android, Mac OS e iOS. Presto sarà disponibile anche nella PPA di Ubuntu.

Krypton porta aggiornamenti nell’ interfacce utente di default e una migliore organizzazione delle impostazioni. Molti cambiamenti sono stati apportati sotto il cofano: sul VideoPlayer, libreria musicale, PVR, audio su Android e migliaia di piccole correzioni e miglioramenti alla stabilità.

L’interfacce utente di Kodi ha ricevuto una revisione importante in Kodi 17. La nuova skin di default Estuary è stato appositamente ridisegnata in modalità “10-foot UI” (tradotto in 10 piedi interfaccia utente), progettata per i televisori, che utilizza testo e altri elementi dell’interfaccia molto più grandi per consentire una visione comoda anche da 3 metri di distanza, mentre i dispositivi touchscreen hanno una nuova skin chiamato Estouchy . Per completare la revisione è stata introdotta la nuova skin Chorus2 come interfaccia web predefinita.

Il motore video è in fase di riscrittura multi-fase e Kodi 17 offre già miglioramenti alla stabilità, la sincronizzazione audio / video, alla variazione della frequenza di aggiornamento della decodifica / codifica di video su tutte le piattaforme. I nuovi add-on per il flusso d’ ingresso estendono il supporto per lo streaming di protocolli come RTMP, MPEG-DASH, SmoothStream e NXMSL. Altre nuove aggiunte includono accelerazione hardware per la riproduzione di DVD e OpenGL dithering quando si esegue la conversione del colore, inoltre Kodi su Linux ora può utilizzare 3DLUT  e semplici profili ICC per i colori corretti del diplay. Gli skin audio sulla maggior parte delle piattaforme sono stati perfezionati.

Kodi 17 ha numerosi miglioramenti alla funzionalità Live TV e PVR. I cambiamenti iniziano nell’interfaccia utente con i widget per Recent Recordings  e Last Played Channels, e la possibilità di scegliere di mostrare la guida PVR o la finestra dei canali all’avvio di Kodi. I canali possono essere ordinati da Last Played. Le registrazioni TV e Radio vengono ora visualizzati in finestre separate. Vi è un aumento enorme delle prestazioni durante la navigazione della guida. La programmazione delle registrazioni ha avuto una riscrittura completa di entrambi i timer e le regole del timer ora sono visualizzati in finestre separate, e le opzioni di registrazione istantanea possono essere personalizzato. Ora ci sono più di 15  add-on  PVR e la maggior parte sono stati aggiornati, tra cui VDR VNSI, Tvheadend, HDHomeRun, Enigma2 e MythTV. Kodi è ora dotato di supporto nel back-end per il Digital Devices Octopus Rete e connessioni asincrone che aiuta con la stabilità della connessione di back-end.

Kodi 17 è ora conforme agli standard ufficiali delle API Audio di Android e ha come requisiti minimi  Android 5.0 o superiore. DTS-HD, DTS-X, Dolby TrueHD e Dolby Atmos sono ora supportati su dispositivi che implementano AudioTrack  V23 o superiore. Il supporto per i video 4K è stato migliorato consentendo la riproduzione di HEVC, VC-1 / WMV 9 e VP9.

Kodi 17 è la prima versione disponibile attraverso il Windows Store ed è ora uno dei download più popolari dello store. È comunque disponibile il classico file .exe di installazione nella sezione download del sito web per Windows 7 e 8 (e 10).

Per il chengelog completo vi rimando al sito ufficiale

Aggiornamento:

Secondo le ultime indiscrezioni, venute fuori durante il Windows Developer Day, il team Kodi ha intenzione di ritornare alle origini, ricordiamo infatti che il nome originale di questo media center era XMBC (Xbox Media Center) nato per l’appunto sulla prima generazione di Xbox.

Il team al momento non ha rilasciato ulteriori dettagli o date di rilascio, ma è quasi sicuro che stiano lavorando al rilascio di una app UWP (Universal Windows Platform), che quindi potrà essere “finalmente” installata sulla Xbox One.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: