Google Play Store: I rimborsi delle app addebitati agli sviluppatori!

​Con una mail inviata questa settimana agli sviluppatori, Google ha notificato che nei prossimi mesi saranno apportate delle variazioni ai termini contrattuali per quanto riguarda le politiche di rimborso degli acquisti sul play store.


Attualmente google permette di richiedere il rimborso nelle successive 48 ore dall’acquisto dell’app. 


Oltre tale scadenza per richiedere la restituzione dell’intero importo, sarà sufficiente inviare una mail a Big G, che dopo aver effettuato le dovute verifiche, quasi sempre rimborsa l’acquirente.


Google però non sembra vedere di buon occhio questa seconda eventualità, per questo ha deciso di correre ai ripari, comunicando ai suoi sviluppatori che i rimborsi successivi alle 48 ore saranno detratti dalle provvigioni che il colosso di Mountain View periodicamente paga ai suoi publisher.


Il cambiamento (viene precisato nella mail) non sarà immediato ma entrerà in vigore nei prossimi mesi, in concomitanza con il rilascio della API Voided Purchaseche, che consentirà agli sviluppatori di recuperare gli oggetti acquistati dagli utenti, con il metodo In-App, oggetti per i quali sempre più “Furbetti” fanno richiesta di rimborso a discapito degli sviluppatori.

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: