Xiaomi Mi 6 potrebbe montare il SoC proprietario (Pinecone V970)

Il lancio del prossimo top di gamma di casa Xiaomi, il Mi 6, sembra essere abbastanza imminente (forse il 16 Aprile) e nonostante questo le notizie a suo riguardo sono ancora contrastanti. L’unica cosa certa sembrava essere il processore, che in un primo momento davano per scontato dovesse montare il nuovo Qualcomm Snapdragon 835, ma poi sono iniziate a circolare voci circa l’utilizzo del nuovo Soc proprietario Pinecone V970 (non ancora presentato), simile a quello montato su Mi 5c, in una variante molto più potente e con processo produttivo a 10 nm. Nell’ultimo periodo si è iniziato a ipotizzare anche di un possibile utilizzo del vecchio e affidabile Qualcomm Snapdragon 821 (come ha fatto LG) o addirittura del nuovo processore MediaTek Helio X30, e questa sarebbe una novità, visto che Xiaomi ha sempre montato processori Qualcomm sui suoi top di gamma.

Verrebbe da pensare che Xiaomi possa riproporre, come ha già fatto per Mi 5, diverse varianti del Mi 6, partendo da una versione Standard con Helio X30/Snapdragon 821/Pinecone V970 e una versione Pro con Snapdragon 835.

Nella giornata di oggi è comparsa una presunta foto delle informazioni di sistema di Mi 6, che riporta la frequenza massima della CPU a 2,7 GHz, 6 GB di RAM e 256 GB di memoria interna. Quest’ ultimi due parametri fanno pensare che si tratti della versione più potente di Mi 6 e la cosa strana è la frequenza massima della CPU che coincide esattamente con quella del SoC proprietario Pinecone V970, che secondo le indiscrezioni circolate il mese scorso, avrebbe una configurazione octa-core 4 core Cortex A73 a 2.7 GHz + 4 core Cortex A53 a 2 GHz ed una GPU Mali G71 MP12, realizzato con un processo produttivo a 10nm.

Se così fosse, sarebbe la conferma che Xiaomi è seriamente intenzionata a sfidare i big del settore come avevamo già scritto in precedente post.

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: