Attualità

L’intimo della Regina Elisabetta dà scandalo alla Royal Family ma lei non ci sta e corre ai ripari

Chi si incaricherà, ora, di prendersi cura della parte più "intima" di Buckingham Palace?

Da Buckingham Palace arrivano Royal Family News a dir poco intime. La Regina Elisabetta II ha licenziato i fornitori ufficiali di lingerie di palazzo, il marchio di intimo di lusso britannico Rigby & Peller, che per 57 anni ha realizzato creazioni personalizzate per la Regina Elisabetta II, sua sorella, la Principessa Margaret, e la Principessa Diana.

Alla base del licenziamento c’è un volume autobiografico, Storm in D-Cup (Tempesta in coppa D), nel quale la proprietaria di Rigby & Peller, June Kenton, rivela per la prima volta alcuni dettagli sulla sua liaison professionale di lunga data con la Royal Family. Tra questi, il fatto che la Regina si presentasse regolarmente agli appuntamenti in compagnia dei suoi corgi, e che la Principessa Diana richiedesse invece poster di modelle in lingerie per i suoi figli, il Principe William e il Principe Harry.

Rivelazioni che non devono essere piaciute ai piani alti della Royal Family, tanto che l’azienda si è vista recapitare in breve tempo una lettera dal ciambellano di corte che annunciava il termine del rapporto professionale tra le due parti con effetto immediato.

“È molto triste per me sapere che non abbiano apprezzato il libro ed è altrettanto difficile da accettare. È orribile, un vero shock. Non avrei mai pensato che il libro che stavo scrivendo avrebbe potuto offendere qualcuno”, ha dichiarato l’autrice, June Kenton, in un’intervista rilasciata al Telegraph.

Chi si incaricherà, ora, di prendersi cura della parte più “intima” di Buckingham Palace?

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close